Il nuovo Mac mini di Apple, primo desktop con chip Apple Silicon M1, è sostanzialmente più veloce di tutti i Mac basati su Cpu Intel nei test single-core, secondo i nuovi benchmark di Geekbench.

Le uniche macchine che si avvicinano alle sue prestazioni sono i più recenti MacBook Air e MacBook Pro, anch’essi alimentati da chipset M1.
L’iMac da 27 pollici è molto indietro negli stessi test. Precedenti test effettuati con il nuovo MacBook Air hanno dimostrato che Apple Silicon è partito alla grande. Il nuovo ultraportatile non solo supera i suoi predecessori, ma anche ogni altra CPU mobile. Storia simile per il nuovo Mac mini, che in questo test fa sembrare i precedenti computer Apple, molto più costosi.

M1 Mac mini raggiunge punteggi di benchmark folli

L’M1 Mac mini raggiunge un punteggio CPU single-core di 1.741 nei test Geekbench. In confronto, il nuovo MacBook Pro segna 1.699, mentre il nuovo MacBook Air segna 1.662. Il Mac basato su Intel più veloce nelle classifiche Geekbench è il nuovissimo iMac da 27 pollici con un Intel Core i9, che raggiunge un punteggio single-core di 1.251. Questo è seguito dal modello Intel Core i7, che ha ottenuto 1.249. Tuttavia, ci sono alcuni avvertimenti qui. Le classifiche cambiano quando si eseguono test multicore, con il Mac mini M1 che scende al 13 ° posto nella classifica, ben dietro gli ultimi iMac, iMac Pro e Mac Pro. Ciò significa che in determinati scenari, quando si eseguono attività che si basano su prestazioni multicore, alcune macchine Intel rimangono più veloci.

I chip M1 rendono la potenza più accessibile

Tuttavia, questi test dimostrano che il nuovo chipset M1 di Apple può offrire prestazioni incredibilmente buone, e per molto meno di quanto gli utenti Mac abbiano speso in precedenza per un robusto computer da lavoro. Vale anche la pena notare che l’M1 da il meglio di se, quando si eseguono le applicazioni di Apple, come Final Cut Pro, che sono state ottimizzate per sfruttare appieno Apple Silicon.

Lascia un commento